Come LinkedIn sta alimentando il coinvolgimento virtuale dei suoi utenti

Una delle maggiori sfide da affrontare per le aziende durante l’emergenza sanitaria degli ultimi mesi è stata (e continua ad essere) quella di mantenere vivo l’interesse degli utenti fidelizzati e riuscire a catturarne di nuovi. Le attività più esperte hanno promosso iniziative divertenti e coinvolgenti sulle loro pagine Facebook, reinventandosi, mettendosi a nudo, condividendo post periodicamente con video tutorial o dirette divertenti per sdrammatizzare un po’ la situazione e rasserenare ove possibile gli animi dei propri  follower.
Molte aziende si sono riorganizzate dalla A alla Z, offrendo nuovi servizi o offerte vantaggiose per riuscire ad accontentare i clienti storici e raggiungere nuovi utenti. Insomma, stiamo facendo tutti dei veri e proprio salti mortali per riuscire a restare a galla.

Con tantissimo tempo a disposizione, dovuto alla quarantena, adesso più che mai, le persone trascorrono ore e ore su internet: per svagarsi, per lavoro per necessità, per fare acquisti, ma soprattutto è aumentato a dismisura il tempo trascorso sui social, in particolare su Tik Tok per ridere con brevi video irriverenti e Instagram per seguire le dirette dei personaggi più popolari. Anche Linkedin, però, si è dato da fare per alimentare l’interesse dei propri iscritti, lanciando una nuova funzionalità di sondaggio e supportando gli eventi virtuali con i Live. Come si legge sul blog ufficiale, Ajay Datta,l’Head of Product del social dedicato al business, ha deciso di offrire agli utenti una più stretta integrazione tra LinkedIn Events e LinkedIn Live, trasformando questi due prodotti in una nuova soluzione di eventi virtuali che consente di rimanere in contatto con le proprie community e incontrare i propri clienti ovunque siano.

 

Come funziona
Sostanzialmente, gli Eventi virtuali LinkedIn permettono alle persone di creare e trasmettere eventi video tramite la piattaforma. La nuova opzione aiuta le attività a promuovere ed ospitare eventi in ambienti online sicuri e affidabili, raggiungendo un pubblico professionale mirato. Attraverso LinkedIn Live, i follower del tuo profilo e tutti i partecipanti all’evento possono seguire la tua trasmissione in streaming e, grazie al nuovo aggiornamento, si può condividere lo streaming e l’invio di inviti con i collegamenti di primo grado della propria rete personale.
Una buona idea  è postare periodicamente i momenti chiave dell’evento o i post consigliati dai partecipanti per raggiungere più utenti possibile. Lo streaming resterà visibile nella scheda Video, fra i contenuti organici della tua pagina, ai quali possono accedere tutti i tuoi collegamenti: prova ad alimentare la conversazione aggiungendo commenti e rispondendo a chi te ne lascia. Ricorda che in un momento di distacco sociale come questo, l’interazione e la vicinanza virtuale possono fare tantissimo per ottenere una buona audience!

I sondaggi
Con questo simpatico strumento, LinkedIn  mira a raddoppiare il coinvolgimento degli utenti, consentendo loro di tracciare opinioni e ottenere feedback. Inoltre, sfruttato a dovere, il sondaggio può essere un ottimo spunto per una futura segmentazione del tuo pubblico o per la tua prossima strategia di targeting: attraverso le metriche, infatti, puoi monitorare costantemente i risultati, prevedere l’opzione vincente conteggiando i voti in tempo reale. Non sottovalutare l’idea di mandare un messaggio a un utente per chiedergli perché abbia votato in un certo modo!  Non solo otterrai degli approfondimenti, ma rimarrai in contatto con i tuoi collegamenti, aumentando l’interazione. Non è proprio questo lo scopo, durante un lockdown?
A differenza dell’adesivo apposito delle storie di storie di Instagram, il sondaggio di Linkedin può restare attivo da 24 ore fino a due settimane, per permettere a tutte le fasce di utenti di rispondere alle opzioni (da un minimo di due, a un massimo di quattro) e può essere poi condiviso tra i collegamenti o in determinati gruppi. Un’altra differenza con il social delle fotografie, è che chi vota su Linkedin può lasciare commenti e reactions con emoji e chi crea il sondaggio può personalizzarlo con una breve descrizione, sfruttando anche la SEO con l’utilizzo di hashtag precisi.

E tu, come stai affrontando la situazione? Affidati agli specialisti del marketing per qualche consiglio. Ce la faremo!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.