Facebook come Instagram vuole nascondere i mi piace

Sapevi che Instagram ha lanciato un test per la rimozione del numero di like dai profili? Proprio così: i tuoi follower non potranno più vedere a quante persone piacciano i tuoi post e solo tu potrai conoscerne il numero, se rientri tra gli account selezionati. Il motivo di tale scelta sta nel cercare di focalizzarsi maggiormente sui contenuti e nel combattere la guerra dei like.
È stato recentemente confermato che Facebook, il social numero uno a livello globale, sta prendendo in considerazione l’ipotesi di applicare lo stesso criterio di Instagram alla sua piattaforma, ma non è stata ancora implementata tale modifica.

Cosa accadrà
Il concetto è sostanzialmente lo stesso del visual social: nascondere il numero dei “mi piace” per un’esperienza più positiva per gli utenti, evitando continui confronti tra i diversi account per concentrarsi su un uso più gradevole e spensierato dei social media.
Negli ultimi anni, complice il fenomeno degli influencer dai profili con milioni di follower, le social app hanno causato delle vere e proprie dipendenze da notifiche: quante volte, dopo aver postato una foto, constatando di aver ricevuto pochi like, hai pensato di non essere abbastanza interessante?
Evitare questo meccanismo è solo uno degli effetti a cui mira il test messo in atto da Instagram.

Dove è partito il test di Instagram
Anche YouTube aveva cominciato ad eliminare gradualmente il numero visibile di “mi piace” sui canali con mille o più iscritti, poi è partito il test di Instagram in sette paesi diversi: Australia, Brasile, Canada, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda.
Vedremo se Facebook applicherà la stessa selezione.

Le conseguenze
L’implementazione di tale modifica potrebbe non avere potenzialmente un impatto misurabile per i post sponsorizzati su Facebook, ma potrebbe influire sulla relazione marchio-influencer, ovvero cambierebbero i criteri secondo i quali un determinato brand sceglie con chi poter cominciare una collaborazione.

Cosa significa?
Gli influencer dovranno darsi da fare per spiccare dalla massa e attirare l’attenzione dei brand, creando contenuti realmente interessanti senza potersi più basare solo ed esclusivamente sul numero di likes, finora assicurato dalle K di follower!

Come apparirà?
La dicitura che appare sotto un post o una foto, sarà diversa: non più il conto dei mi piace che hai ricevuto ma il nome di un tuo follower seguito dal semplice “altri”. In attesa di vedere realmente una schermata dall’app di Facebook, ecco come apparirà: sottointendendo “piace”, vedrai “A Mario Rossi e altri”. Tutto qui!
Solo tu avrai accesso al numero preciso.

Le metriche di vanità
Non è casuale questa definizione con la quale si indicano il numero di like e di follower di ogni profilo; è vero che questi non hanno influenza diretta su un risultato economico ma in qualche modo sono i misuratori ai quali si fa riferimento per appagare la propria autostima. L’unica cosa che trae vantaggio nel vedere crescere i “mi piace” infatti, non è né l’aumento delle prenotazioni né degli acquisti, ma solo l’ego personale!
La nuova modifica di Facebook potrebbe davvero essere la soluzione all’ossessione dei like sotto le foto, lasciando spazio a ciò che conta davvero: la qualità di ciò che si condivide.

 

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.