I vantaggi di un business Zero Waste amico dell’ambiente

Ai veri imprenditori non piace “sprecare” né tempo né denaro: quando ciò avviene significa che c’è qualche inefficienza del sistema ma a volte ciò che conta, non sono solo i guadagni! Il nostro pianeta sta visibilmente mandando segnali d’allarme ormai da troppi anni e sono già tantissime le aziende italiane che hanno scelto una filosofia di ecobusiness. Si tratta di compiere scelte più consapevoli, nel rispetto della natura, delle sue materie prime e dei suoi fragili equilibri. È davvero arrivato il momento di riflettere sull’impatto della tua attività sull’ambiente: sì, perché ogni processo di produzione ha conseguenze sui consumi, sull’energia, sull’inquinamento e sui rifiuti.

Da dove cominciare? Per ogni settore merceologico si può fare qualcosa, con il minimo sforzo, per limitare in modo considerevole i danni provocati all’ecosistema, a partire dai prodotti agricoli, dai fornitori, arrivando fino agli imballaggi e al packaging. Tutti possiamo e soprattutto dobbiamo contribuire alla salvezza del nostro pianeta!

E allora, ecco alcune dritte per un business più verde!

La scelta delle materie prime
Dovrebbero essere ottenute, quando possibile, da materiali riciclati e non da nuove estrazioni e prodotte a km zero. Rivolgiti a fornitori del tuo territorio, per acquistare materie prime provenienti dalla realtà contadina, per un contatto diretto con la natura, gli animali, la terra.
Rispetta i cicli naturali, scegliendo frutta, verdura, ortaggi, erbe aromatiche ecc. esclusivamente di stagione!
Utilizzando il cibo senza trattamenti, otterrai pietanze dal sapore migliore, oltre che genuino. Qualsiasi nuova estrazione dovrebbe essere giustificabile solo quando proviene da una fonte rigenerante.

Il sistema di produzione
La cosa migliore sarebbe adottare un sistema circolare di produzione in cui il potenziale di riciclaggio possa essere massimizzato e i processi di produzione stessi dovrebbero essere riprogettati per evitare la generazione di rifiuti all’interno e all’esterno dell’azienda stabilimento, includendo nei calcoli di ottimizzazione il consumo di energia e i rifiuti derivanti dalle lavorazioni. La produzione di rifiuti può essere eliminata scegliendo di commerciare direttamente con gli agricoltori, utilizzando recipienti di consegna riutilizzabili e scegliendo ingredienti locali. COsì facendo potrebbero ridursi quasi il 70% dei rifiuti destinati alle discariche!

Diffondere l’eco pensiero
La tua azienda dispone di un numero sufficiente di contenitori per la raccolta differenziata? Agevola i tuoi dipendenti e incoraggiali ad essere ecofriendly! Descrivi e spiega come gli oggetti che vanno nel cestino possono essere riciclati, riutilizzati o compostati in modo efficiente. Posiziona strategicamente i cestini, avvicina la compostiera negli spazi dove si consuma cibo e il contenitore della carta in ogni ufficio: può sembrare banale ma disponendo dei giusti supporti potresti stupirti del contributo dei tuoi dipendenti per un business più verde!

I rifiuti organici
Installa una compostiera nella quale smaltire ogni rifiuto organico: bucce di frutta, avanzi di cibo della pausa pranzo, fondi di caffè del bar aziendale… Un ottimo concime naturale per chiudere il cerchio della produzione a km zero, risparmiando sui costi di trasporto. Pensaci!

Arredamento e eco design
Realizza o scegli (quando puoi) complementi d’arredo di materiali riciclati: la prima cosa che dvovrebbe venirti in mente sono sedie e divanetti realizzati con bancali in legno, magari per l’aerea relax della tua azienda; esistono anche piatti ricavati da sacchetti di plastica, tavoli realizzate da piastrelle da pavimento industriale, banchi da lavoro realizzati da telai per armadi… Rifletti sul risparmio dell’energia che sarebbe stata usata per crearne di nuovi.

Riduci la plastica
Il maggior agente inquinante degli ultimi decenni è proprio la plastica! Promuovi l’utilizzo di sacchetti in stoffa per il trasporto dei materiali e incoraggia i tuoi dipendenti ad utilizzare tazze, bicchieri e bottigliette di vetro per acqua e bibite. Evita di acquistare le cannucce, il cui consumo sta sensibilmente diminuendo a favore di quelle metalliche.
Piccoli gesti che fanno davvero la differenza!

Risparmia energia
Riduci gli sprechi nei tuoi uffici: sensibilizza  i tuoi dipendenti a spegnere le luci inutilizzate, aggiornare i sistemi di illuminazione o tenere chiuse porte e finestre per migliorare l’efficienza del riscaldamento o della refrigerazione.
È un processo che potrebbe richiedere del tempo, per abituarsi e arrivare a risultati concreti. Prova allora a motivarli, creando obiettivi mensili o bonus, sulla base dei costi risparmiati!

I vantaggi di un business zero waste
Se non ti abbiamo ancora convinto, elenchiamo solo alcuni dei vantaggi per la tua attività: una maggiore qualità degli alimenti che acquisti, perché privi di conservanti e non più confezionati; prodotti freschi che invogliano all’acquisto oltre a risultare più invitanti; meno produzione di plastica e riduzione degli imballaggi.

Ma un vero imprenditore si concentra maggiormente sui vantaggi economici, si sa.
E allora, eccoli qui: in primo luogo, rivolgersi al fornitore locale, direttamente nella sua attività, non solo riduce le spese di trasporto, oltre che contribuire al minore inquinamento dell’aria diminuendo la circolazione di camion e furgoni, fa scendere i prezzi dei prodotti fino al 30%. In secondo luogo, la tua azienda risparmierà sul costo della gestione e dello smaltimento dei rifiuti, evitando complicazioni e normative che regolano emissioni e la generazione di rifiuti.

C’è bisogno di aggiungere altro? Comincia anche tu a fare del tuo business un amico dell’ambiente!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.