Il 20° anniversario del motore di ricerca più famoso al mondo!

Era il 4 settembre 1998 quando il sito più visitato del mondo venne fondato da due studenti con la passione per la matematica. Larry Page e Sergey Brin inventarono Google in un garage, quando ancora frequentavano l’università di Stanford, con poche risorse e uno scarso successo iniziale: non avrebbero mai potuto immaginare che quel giorno avrebbe segnato una svolta nella storia di internet!

All’epoca due dottorandi, i due ragazzi, adesso miliardari, iniziarono ad avvicinarsi all’idea di un sistema che potesse organizzare tutte le informazioni mondiali e che le mettesse a disposizione di tutti, in qualsiasi momento. L’ispirazione nacque grazie un progetto di catalogazione digitale interno per la biblioteca dell’università: quando si dice “pensare in grande”!
Nel 1997 cominciano a mettere giù una bozza di quel che avevano in mente: lo sviluppo di un algoritmo di ricerca per il web che organizzasse i risultati non solo in base al numero di volte che il termine cercato compariva in una pagina, ma anche in base alla rilevanza e importanza della pagina stessa. I due decisero di chiamare questo algoritmo PageRank, che è rimasta la base delle ricerche effettuate attraverso Google.
Il nome del motore di ricerca più famoso del mondo deriva dal termine “googol”, coniato da un matematico nel 1938 per definire un numero rappresentato da 1 e seguito da cento zeri: un numero, quindi, che potesse rendere l’idea di una quantità immensa, come le informazioni disponibili in rete. Page e Brinn non sapevano come si scrivesse esattamente e scelsero “Google”; nonostante fossero stati successivamente informati dell’errore, decisero di lasciare inalterato il nome della loro invenzione, ormai già registrata.
La startup innovativa fu fondata nel garage dell’attuale senior vice president di Google, Susan Wojcicki, all’epoca loro comune amica.
I primi mesi furono molto difficili, senza fondi e con il progetto che cresceva sempre di più, sottraendo tempo agli studi; passò inoltre almeno un anno prima di riuscire ad ottenere un finanziamento e dopo le prime proposte fallite di monetizzazione del progetto Google, nel 2004 avvenne lo sbarco nei mercati finanziari con oltre 19 milioni di azioni con un prezzo di partenza di 85 dollari e una vendita che fruttò quasi 2 miliardi di dollari.
Da quel memorabile giorno, in un piccolo garage sgangherato di Menlo Park, in California, sono trascorsi ben vent’anni e Google ha nettamente rivoluzionato il nostro modo di vivere la quotidianità. Ormai tutto è a portata di smartphone con la piattaforma Android, possiamo andare ovunque senza perderci, organizzare viaggi, prenotare in alberghi e ristoranti con Google Maps, tenerci in contatto con Gmail, leggere qualsiasi informazione su Chrome, guardare video su YouTube; sono nate nuove professioni, è scoppiato il web marketing, il fenomeno dei social media, delle sponsorizzazioni, di Google Ads…

Hai mai riflettuto su quanto Google abbia radicalmente influito sul tuo modo di vivere? Pensaci: se hai bisogno di qualcosa…Semplicemente googlalo!