La positività è il segreto per raggiungere più in fretta i tuoi obiettivi.

Quando sei sopraffatto dagli impegni di lavoro e dalle scadenze incombenti, è naturale sentirsi scoraggiati e avviliti. In questi casi ti ritrovi a pensare “Non ce la farò mai”, “Non è possibile!” oppure semplicemente “Oggi non è giornata!”. Sapevi che sei tu stesso ad alimentare tutta questa negatività?  Usando e formulando pensieri con l’avverbio “non”, viene rilasciato l’ormone dello stress, come dimostrano alcuni studi neuro scientifici.
Il nostro cervello percepisce una situazione di forte tensione, innescando una serie di preoccupazioni e, senza che tu te ne accorga, perderai più tempo a tormentarti per tutto ciò che non va bene, allontanandoti sempre di più dall’obiettivo che devi raggiungere, sprecando tempo e energie preziose.
In poche parole, quando ti dicono di non pensare a qualcosa, ad esempio, al mare, la prima cosa che fai è visualizzare nella tua mente una spiaggia con le onde che si infrangono a riva… Quello che devi leggere tra le righe è che al lavoro è fondamentale pensare in positivo se vuoi che le cose accadano!

 

Se devi consegnare un lavoro entro una scadenza e sei in ritardo, invece di pensare “non sarò puntuale”, prova a essere propositivo! Rifletti su come organizzarti, delegando i compiti o distribuendo le commissioni nel tempo che hai a disposizione. Resterai stupito dai risultati che raggiungerai mostrandoti positivo e costruttivo.

Il tempo che sprechi focalizzandoti su quello che non hai, su ciò che ti manca per arrivare ad un traguardo (tempo, denaro, personale…) puoi investirlo in concentrazione e impegno nel cercare di procedere spedito verso l’obiettivo.

Non lasciare che siano solo parole, ma esercitati a pensare in positivo!

All’inizio può risultare difficile ma basta allenarti e di volta in volta riuscirai a trasformare un concetto negativo in un’esortazione. Qualche esempio di pensieri costruttivi: invece di “non so come fare” pensa “Potrei fare in questo modo”, “Posso partire da questo”, “Posso riuscirci se mi organizzo così”; hai bisogno di più incoraggiamento? A “È tardi, non ci riuscirò” sostituisci “Adesso inizio e non mi fermo. Vedrò a che punto arrivo e potrò continuare in questa maniera”.

Non perderti d’animo, nulla è impossibile. Chiedi aiuto al tuo team, suddividi il lavoro tra i tuoi dipendenti, convinci te stesso di potercela fare; qualsiasi soluzione alternativa è sicuramente meglio del piangersi addosso! Coinvolgerai tutti, trasmetterai energia e raggiungere il risultato stabilito sarà più semplice.
Non potrai fare a meno di pensare a tutte le volte che ti sei sentito perso in un bicchiere d’acqua quando bastava appellarsi alla parola d’ordine: positività!