La rivoluzione degli smart speaker nella quotidianità e nel business

Se all’inizio poteva sembrare fantascienza e roba da film rivolgersi a voce a strumenti elettronici e, sopratTutto, ricevere da loro una risposta, ormai gli assistenti vocali si stanno diffondendo sul mercato sempre di più: dal 32% dei consumatori che nello scorso anno ne possedeva già uno, si è passati al 50%, dopo le ultime festività natalizie. Più del 70% usa i comandi vocali ogni giorno e, con gli ultimi smart speaker è possibile controllare i dispositivi elettronici in casa e facilitare alcune azioni quotidiane. Presto sbarcheranno anche nel business, agevolando processi di vendita e l’assistenza ai clienti e chissà cos’altro. Avete presente Jarvis, l’assistente di Tony Stark, il super eroe Ironman? Chi non ne sogna uno…
Ma cosa sono precisamente e in che modo possono davvero cambiare la nostra quotidianità?

Una volta superata l’imbarazzo inziale di porre domande precise a una scatoletta microfonata, c’è da dire che molti possessori di smart speaker sono a loro agio nel chiedere informazioni sul meteo o stilare una lista della spesa.
Fin dal rivoluzionario esordio di Siri, per Apple, è diventato sempre più automatico chiedere all’assistente vocale di trovare una pizzeria, confrontare i prezzi di più  hotel o di brand di abbigliamento, spianando la strada agli ultimi arrivati, Google Home e Google Assistant, Amazon Echo e Alexa e Apple Homepod.
Tutto questo è possibile grazie all’intelligenza artificiale ed al machine learning, dei sistemi basati sull’intelligenza artificiale che interagiscono con le persone attraverso dei comandi vocali, grazie a speciali algoritmi e al riconoscimento vocale. Impostando, infatti, preferenze e frasi predefinite, lo smart speaker risponde il più naturalmente possibile, rendendo l’esperienza gradevolmente interattiva, nonostante i dialoghi risultino ancora molto meccanici.

Di sicuro ne è passata di acqua sotto i ponti da quando si chiedeva a Siri di scrivere un sms, dettandolo, o di far partire una telefonata ad un contatto registrato in rubrica. E allora, cosa ci aspetta nel campo del business?
Già negli anni precedenti, gli assistenti vocali hanno trovato largo uso nei call center, come voce guida alla selezione dei vari servizi per i clienti; si pensa adesso a speciali operatori virtuali che risponderanno quando si contatta l’assistenza clienti di un’azienda. Il mondo dell’elettronica di precisione e della tecnologia smart è in continua evoluzione, non ci resta che aspettare la prossima novità; intanto, bisogna ammettere che gestire le piccole funzioni casalinghe (accendere le luci, cambiare canale della televisione, impostare il riscaldamento, mettere su un po’ di musica, accendere il forno) con un semplice comando della nostra voce ci fa già sentire proiettati nel futuro… O in un film di fantascienza!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.