Facebook annuncia la chiusura di Analytics il 30 giugno

Facebook Analytics viene utilizzato per collegare i dati di una pagina Facebook con i dati del pixel di Facebook. Quando i dati sono collegati, Analytics può mostrare un percorso di conversione tra un cliente che interagisce con i contenuti di un’azienda ed eventualmente effettua un acquisto su Facebook.
Questi dati, però, sono recentemente diventati più difficili da tracciare utilizzando qualsiasi strumento, con o senza Facebook Analytics. Ciò è dovuto a un aggiornamento in iOS 14 che chiede agli utenti se desiderano o meno essere monitorati dalle app sul proprio telefono.

Scopriamo insieme i dettagli:
Se un utente afferma di non volere che l’app di Facebook lo rintracci, non è possibile per i professionisti del marketing ottenere gli stessi dati di conversione dall’utente che avrebbero potuto avere in precedenza. 
La notizia ufficiale è stata pubblicata nel centro assistenza di Facebook for Business. Cliccando su analytics.facebook.com, si viene reindirizzati in una pagina dove si può leggere:

Facebook Analytics non sarà più disponibile dopo il 30 giugno 2021. Fino ad allora, sarai ancora in grado di accedere a rapporti, esportare grafici e tabelle ed esplorare approfondimenti. Per esportare i dati in un file CSV da Facebook Analytics sul desktop, fai clic sulla freccia nell’angolo in alto a destra di ogni grafico o tabella”


I motivi di questa decisione
Non sono chiari i motivi di questa scelta e non si sa se siano riconducibili all’aggiornamento iOS; fatto sta che Facebook si è comunque curato di suggerire ai suoi affezionati utenti altri strumenti aziendali, altrettanto efficienti, ma che tuttavia non sono eguagliabili alle funzionalità di Facebook Analytics.
Insomma, i marketers dovranno farsene una ragione e accontentarsi delle opzioni proposte.

Cosa succederà
A partire dal 30 giugno 2021, Facebook Analytics non sarà quindi più accessibile.
È stato proprio il social network ad annunciarlo, per dare agli operatori di marketing almeno un paio di mesi per adattarsi alle alternative per continuare a misurare i dati di conversione.
Occorre quindi iniziare esportare i propri dati e trovare altre soluzioni.
Vediamole insieme:

Facebook Business Suite: occorre precisare, però, che questo strumento non è disponibile per tutti; attualmente infatti è dedicato solo alle piccole imprese. per gli utenti che invece ne usufruiscono, offre la possibilità di gestire i propri account aziendali Facebook e Instagram, con approfondimenti dettagliati sul pubblico, i contenuti e le tendenze di un’azienda.
Si presume che entro il 30 giugno, Facebook Suite sarà esteso a aziende di tutte le dimensioni: questo è uno degli obiettivi di Facebook del 2021, per rendere Business Suite l’unica interfaccia di cui le aziende hanno bisogno per gestire la propria attività su Facebook, Instagram e Messenger.

Gestione annunci: con questo strumento, le aziende possono visualizzare, apportare modifiche e visualizzare i risultati per le campagne e gli annunci di Facebook.

Gestore eventi: grazie a questa funzione, gli utenti possono configurare e gestire gli strumenti aziendali di Facebook come il pixel di Facebook e l’API di conversione, oltre che segnalare le azioni intraprese sul sito Web, sull’app e sul negozio fisico di un’azienda.

Da buon professionista, riuscirai sicuramente ad adattarti all’utilizzo degli strumenti elencati, combinati sapientemente tra loro e vedrai che continuerai ad ottenere il massimo dal tuo business!

Buon lavoro!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.