I primi 3 passi per costruire una strategia marketing di successo

Molti imprenditori sottovalutano l’importanza di avere una strategia marketing, danneggiando o addirittura sabotando i loro profitti senza accorgersene; altri ignorano che senza una strategia ben definita otterranno solo risultati scadenti. Tu a quale delle tue categorie appartieni?
Ecco qualche consiglio per iniziare a promuovere il tuo marchio con una campagna di successo!

Definisci gli obiettivi
Per la maggior parte delle aziende, l’obiettivo è l’utile netto. Il processo valuta gli obiettivi di offerta del marchio, le minacce esterne e la competizione, il valore interno, un quadro strategico e la conseguente implementazione. Più praticamente, puoi rifarti a questo schema per valutare una strategia di offerta del marchio: se le entrate di traffico a pagamento con marchio, tolte le spesa per i media, sommate alle entrate organiche sono maggiori delle entrate organiche senza pubblicità di marca, allora l’offerta di marca ha senso.
Un obiettivo alternativo potrebbe essere quello di concentrarti sulla canalizzazione a lungo termine, piuttosto che su rendimenti immediati.

Valuta la concorrenza
Se stai già facendo offerte per le tue parole chiave per il tuo marchio, utilizza i dati di Google Auction Insights per vedere chi altro viene visualizzato con gli stessi termini. Se non disponi di parole chiave con marchio per identificare la concorrenza nelle aste, puoi utilizzare uno strumento di ricerca competitivo come SpyFu o SEMrush. Ma fai attenzione! Non vedere annunci a pagamento non significa che non hai concorrenti d’asta, quindi tieni conto dei falsi negativi causati da esaurimento del budget, basso ranking dell’annuncio, esclusione di località e altri motivi.
A volte gli annunci vengono pubblicati su query con marchio anche senza indirizzare il marchio in modo specifico. Ma il risultato – la loro presenza sopra la tua inserzione – è sempre lo stesso. È possibile che la tua azienda non abbia alcuna vera minaccia, sia perché non ci sono annunci concorrenti o perché le attività commerciali non sono competitor effettivi.

Identifica il valore dei tuoi annunci

Ora che sai se hai una concorrenza attiva per il tuo marchio, ti consigliamo di conoscere il valore degli investimenti nel traffico a pagamento, per la promozione di nuovi prodotti o il collaudo di nuovi messaggi e risorse.
Ecco alcuni modi per confrontare il rendimento dei clic a pagamento con quelli organici e identificare il ROAS effettivo (ritorno sulla spesa pubblicitaria): valuta le prestazioni del canale con i rapporti di analisi; utilizza il rapporto a pagamento e organico su Google Ads per identificare le sovrapposizioni e le opportunità perse a livello di termini di ricerca; esegui un test di pausa per misurare l’impatto della disattivazione delle campagne del tuo marchio. La messa in pausa delle campagne di marca come test dovrebbe essere l’ultima risorsa; tieni presente che le prestazioni tra due periodi possono variare anche se non introduci nuove variabili. Conoscere il valore del traffico a pagamento è un passo fondamentale per decidere se e come fare offerte sul marchio, indipendentemente dalla concorrenza.

Ora costruisci la tua strategia!

Una volta individuati i tuoi obiettivi e studiato le tue analisi, dovresti avere un’idea chiara del fatto che la ricerca a pagamento con marchio sia utile o meno per la tua attività.
Ora sei pronto a mappare i tuoi obiettivi su iniziative e risultati misurabili. Stabilisci in quali condizioni gestirai la campagna, quale budget gli assegnerai e quali metriche utilizzerai per misurare il successo della campagna. Affidati ai professionisti del marketing, contattando una web agency che saprà creare la migliore strategia per il tuo business!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.