Il piano di Facebook per unire i AR, VR e News Feed con post 3D

E se potessi scolpire digitalmente un oggetto 3D e condividerlo su Facebook, giocarci nella realtà virtuale o inserirlo nel tuo mondo con una realtà aumentata? Facebook oggi sta perfezionando le fasi uno e due, dopo aver debuttato nella Sezione Notizie di ottobre con post di modelli 3D interattivi, da spostare e ruotare a piacimento.

Ora i post di Facebook 3D supportano il formato di file glTF 2.0 standard del settore, rendendo le trame e l’illuminazione di oggetti ruvidi o luminosi decisamente realistiche. I nuovi endpoint API Graph consentono agli sviluppatori di creare app di modellazione 3D o persino videocamere 3D che condividono direttamente nel News Feed e creano siti Web visualizzati come post 3D. Gli utenti possono trascinare e rilasciare oggetti 3D nel feed, prendere post 3D e portarli su Facebook Spaces, le chat room che supportano la realtà virtuale.

Ad esempio, puoi creare un pezzo di scacchi personalizzato in metallo in un’app di modellazione 3D, condividerlo direttamente sul Feed delle notizie e portarlo su Facebook, dove puoi giocarci come parte della scacchiera. Marchi come LEGO, Jurassic World, Clash of Clans e Wayfair stanno già sperimentando post in 3D con cui poter giocare!

“Stiamo cercando di rendere 3D una parte nativa dell’ecosistema di Facebook. Stage 3 sta trasformando questi oggetti 3D in AR “, afferma il direttore creativo di Facebook per il social VR, Ocean Quigley. Lo vede come una progressione naturale per un social network che è passato dal testo, alle foto, ai video, ai media interattivi. “Stiamo cercando di gettare le basi per far sì che Facebook possa essere con gli utenti nei loro mondi 3D di VR e AR”.

Ora, quando condividi un post in 3D, dovrai scegliere un colore di sfondo e una texture per impostarlo. Quigley dice che la speranza è di “mantenere il flusso di upload abbastanza semplice e semplificato”, quindi condividere post ad alta tecnologia non richiederà competenze high-tech. Chiama il glTF 2.0 “il JPEG del 3D”, supportando il supporto di Google e Microsoft. E se hai un oggetto 3D in un altro formato, Facebook ti permette di convertirlo suo GitHub in modo che tu possa portarlo sul tipo di file preferito di Facebook.

Ci sono enormi opportunità per Facebook di farlo funzionare. Potrebbe far mangiare la polvere ad altri social network, offrendo modi più futuristici per condividere. Potresti facilmente immaginare i profili di Facebook come uno “scaffale 3D” in cui poter visualizzare gli oggetti che hai raccolto per i tuoi amici. E, si spera, Facebook o terzi svilupperanno un fantastico creatore di avatar 3D, che generi automaticamente una versione mini virtuale di te, in base alle foto taggate. Scommetto che Facebook alla fine sarà il concorrente degli avatar di Snapchat Bitmoji.

I marketers e gli inserzionisti sicuramente vorrebbero permettere che gli utenti provino una borsa nella realtà aumentata piuttosto che guardarla solo in una foto e, alcuni marchi come Sony, stanno già aprendo la strada al commercio di realtà virtuale. Wayfair ad esempio, ora ti permette di ispezionare una versione 3D dei suoi mobili in una casa prima di acquistarli.

Facebook è stato aggressivo nell’adottare nuovi formati di contenuti come foto a 360, video in diretta e GIF, nel tentativo di rimanere attraente per i adolescenti nonostante abbia molto più di 14 anni.

Non c’è modo in cui Facebook possa costruire abbastanza oggetti 3D da solo per popolare il mondo fisico con la realtà aumentata. Ha bisogno dell’aiuto di sviluppatori di terze parti e dell’approvazione della folla. Quigley afferma “non forniremo strumenti di editing 3D” per costruire i tuoi oggetti all’interno di Facebook. Tuttavia, se si potrà rendere più facile l’importazione da parte dei creator esterni, si potrà offrire un’esperienza molto più stupefacente e coinvolgente, sia che si tratti di un telefono, di un auricolare o di occhiali del futuro in AR.