Una strategia marketing semplice per le PMI

Passo dopo passo, finalmente la tua piccola impresa ha preso il via.
Adesso ti trovi ad avere a che fare con la ricerca dei profili adatti, assunzioni, formazione del personale, gestione delle spese, acquisti e vendite… Ti stai chiedendo come facciano i very business man ad avere il tempo di occuparsi di tutto, quando la tua è appena una piccola impresa?
Procedi per step! Quello che ti serve è una strategia semplice, per partire col piede giusto e iniziare ad attirare più lead, avere più contatti e ottenere più vendite.

A cosa serve pianificare una strategia social
Aiuta gli altri a sapere che esisti: fatti conoscere dai tuoi potenziali clienti.
Ottieni nuovi contatti grazie ai visitatori del tuo sito web.
Migliora il tuo posizionamento nei motori di ricerca, in modo che tu possa essere il primo risultato quando un cliente digita su Google i termini inerenti ai servizi che offri.

Come creare una social media strategy semplice ed efficiente
Inizia a imposta i tuoi obiettivi di marketing digitale: a cosa e soprattutto a chi vuoi puntare? Analizza il tuo pubblico, cerca di individuare chi sono i tuoi clienti, i loro bisogni, le loro esigenze, ciò che cercano in base agli interessi, all’età, al loro tempo libero e al loro budget.

Scegli i canali che vuoi sfruttare
Adesso che hai impostato il target per il tuo pubblico e che hai fissato alcuni obiettivi, scegli su quali reti vuoi sbarcare per mostrarti, farti conoscere e condividere i tuoi post. Devi fare alcune considerazioni: su quale social media trascorre più tempo la fetta di pubblico a cui ti rivolgi? Lavori con la musica? Prediligi un canale YouTube. Ti occupi di ristorazione, abbigliamento o di un settore che potrebbe ricavare vantaggi da una strategia visiva? Allora Instagram e l’interazione di Facebook sono ciò che fa per te.

Crea il tuo programma sui social
Organizza il tuo tempo:
Rispondi ai commenti e ai messaggi che ti inviano i potenziali clienti.
Crea immagini per i social media; se non sei in grado, rivolgiti ai grafici o a qualche agenzia di web marketing!
Leggi e informati su contenuti interessanti che potrebbero avvantaggiare la tua attività e resta sempre aggiornato sulle ultime tendenze del tuo settore.
Condividi contenuti coinvolgenti e coerenti con i tuoi servizi.
Aggiorna periodicamente l’immagine e il testo della tua biografia.
Scrivi un nuovo post regolarmente, stabilendo la cadenza periodica in base al tuo pubblico di destinazione: una volta a settimana, due, una al mese… Ricordati che anche gli orari in cui decidi di pubblicare il tuo post è molto importante per catturare impressioni e visualizzazioni!

Tieni traccia dei tuoi risultati
Scegli uno o due KPI per ogni rete per sapere come procede la tua strategia. Non sai cosa sia un KPI? In inglese Key Performance Indicator o KPI, è un tipo di metrica per misurare le prestazioni ritenute utili per la tua azienda. Monitorala per misurare i progressi della tua attività. Scopri cosa funziona e cosa no: ciò ti aiuterà a ottenere informazioni dettagliate su cosa modificare e migliorare.

Ecco gli elementi da tenere in considerazione:

  • Tasso di visibilità: quante persone potrebbero vedere i tuoi post su tutti i social media.
  • Tasso di crescita del pubblico: quanto crescono i tuoi follower sui social media.
  • Copertura post: numero di persone che hanno visto il tuo post da quando è stato pubblicato.
  • Coinvolgimento: in che modo le persone interagiscono (o meno) con i tuoi post.
  • Apprezzamento: a quante persone piacciono i tuoi post, rispetto ai tuoi follower totali.
  • Tasso di coinvolgimento medio: simile al precedente, ma specifico per i Mi piace, le condivisioni e i commenti.
  • Tasso di condivisioni: in che modo e in che quantità i tuoi follower condividono i tuoi contenuti con le loro persone.
  • Tasso di conversioni: l’efficacia della tua campagna basata sul numero di visitatori che intraprendono l’azione richiesta.
  • Percentuale di clic: la percentuale che le persone fanno clic sui link di invito all’azione (CTA).
  • Frequenza di rimbalzo: la frequenza con cui le persone abbandonano la tua pagina senza completare l’azione.

Un ultimo suggerimento bonus per te:
Quando non sei particolarmente sottopressione e hai qualche ora libera, scrivi e raccogli le idee: sarà un sollievo quando il tuo carico di lavoro è elevato, avere già dei contenuti pronti! Senza contare che ciò che produci tranquillamente sarà nettamente migliore di ciò che potresti scrivere sotto pressione.

Buon lavoro!

Per una consulenza marketing gratuita con uno dei nostri esperti certificati Google contattaci qui! Oppure chiamaci allo 02/91194527 o scrivici un messaggio su info@localweb.it per saperne di più.